Cosa non buttare nello scarico per evitare le ostruzioni: 3 cose che forse non sapevi

Capelli e peli

La prima cosa che no deve mai essere buttata nel son i capelli che sono terribili per gli scarichi. I capelli e i peli si crea un groviglio che si va a bloccare nello scarico, soprattutto in corrispondenza delle curve. Una volta veh il groviglio si è piazzato nel tubo, tutti i risudi che si gettano nel lavandino tendono a incastrarsi in quel punto, dando origine a un ingorgo che solo l’idraulico a Milano può togliere.

Residui di cibo

I residui vanno sempre buttati nella spazzatura anche se semi liquidi perché contengono sempre oli e grassi che diventano solidi una volta a contatto con le tubature, in particolar modo se si dovesse trattare di un impianto vecchio con tubi in metallo e non in plastica. Il consiglio in più in questo caso, è munire il lavandino di un pitocco filtro che possa bloccare anche i residui di cibo più piccoli che così non finiscono giù nel tubo. Il filtro andrà poi pulito regole mente, anche una volta al giorno, e i residui bloccati getti nell’apposito contenitore delle immondizie.

Prodotti chimici

I prodotti per la pulizia che contengono troppi aditivi chimici no fanno bene allo scarico: tutte le volte che si usano vanno poi a finire giù nello carico, basti pensare all’acqua che si usa per lavare i pavimenti. Una volta finito, questa viene buttata nel wc, nella doccia o nella vasca da bagno senza pensare che vi sono contenuti i prodotti per pulire oltre che i residui di sporco. Per evitare dei problemi ai tubi di scarico, il consiglio è quello di utilizzare dei prodotti per la pulizia di tipo biologici e biodegradabili che sono amici dell’ambiente anche delle tubature poiché si sciolgono con l’acqua e no creano dei residui. Inoltre, prodotti come questi non sono aggressivi e non si rischia di erodere le guarnizioni e i giunti tra i tubi dell’impianto così non dorrebbe mai più essere necessario l’intervento dell’idraulico a Milano.

Potrebbero interessarti anche...